Giovedì, Novembre 15, 2018

U.S. PERAROLO CALCIO

LA NOSTRA STORIA

L’Unione Sportiva Perarolo Calcio nasce nel 1969 da un gruppo di parrocchiani di Perarolo appassionati del gioco del calcio, con il prezioso contributo dell’allora Parroco Don Ermenegildo Masiero che raccogliendo quelle che erano le crescenti esigenze dei giovani di allora, mise a disposizione un terreno di proprietà della Parrocchia in Via G. Barbarigo   per la realizzazione di quello che fu il primo campo da calcio nel nostro territorio.

Con pochi mezzi e molta buona volontà fu realizzato il terreno di gioco,  gli spogliatoi, ed organizzata la prima squadra che venne iscritta al campionato di 3° Categoria. Il primo Presidente della nascente U.S. Perarolo Calcio fu Fanton Ugo.

Sicuramente i primi anni furono anni eroici dove la predominante era il gioco e la passione, indipendentemente dai risultati ottenuti, anche se a dire il vero anche quelli non mancarono.
Si arriva così al 1975, anno che si può dire di svolta.  Infatti  in quel periodo, con l’arrivo a Perarolo del nuovo Parroco Don Sante Facco, sicuramente portatore di idee per  quel tempo  innovative,  e  conseguentemente  alle mutate esigenze urbanistiche che il paese di Perarolo stava subendo , dovute alla forte crescita in termine di abitanti,  ed alla crescente richiesta di spazi di carattere abitativo, si realizzarono due situazioni molto importanti.  In primo luogo, e questo fortemente voluto da Don Sante, il nuovo assetto societario, e subito dopo si diede inizio al trasferimento del campo di gioco nella nuova sede di Via del Cristo Moro dove si trova tuttora.

A seguito di questi fatti, con la collaborazione di tutti, ed in circa un anno di lavoro, venne preparato il terreno di gioco con un sistema di drenaggio che ancora oggi regge a meraviglia e garantisce un’invidiabile  tenuta del fondo,  nei periodi di grande pioggia.  Furono inoltre costruiti i nuovi spogliatoi che ne permettono l’utilizzo contemporaneo a quattro squadre di calcio, l’impianto di illuminazione per gli allenamenti e le gare in notturna, inoltre,  tutta una serie di infrastrutture complementari che rendono ancora oggi il nostro impianto adeguato alle esigenze ed ai fini per cui è stato costruito.
Negli ultimi anni poi, altre strutture si sono aggiunte come la piastra polivalente e soprattutto il nuovo impianto a pannelli solari per il riscaldamento e la produzione di acqua calda per le docce degli atleti, dimostrando così, quanto la nostra Società sia pure sensibile al fattore ecologico ed alla questione del risparmio energetico. Ci piace sicuramente evidenziare che il nostro è uno dei primi impianti di questo tipo installato nella nostra provincia e forse in Veneto,  a servizio di una struttura per il gioco del calcio.        Inutile sottolineare quanto la nostra Società si senta orgogliosa di questa importante realizzazione.
Ritornando per un momento a quel periodo (anno 1975), quello che Don Sante volle assolutamente dare al gruppo di amici ed appassionati che gestivano la Società, fu un’impostazione moderna , che facesse riferimento alla Parrocchia, creando regole di comportamento e di stile che fossero di riferimento per tutti. Fu creato anche il primo organigramma societario e confermato  Presidente il Sig.  Agostini Ferruccio   coadiuvato da tutta una serie di persone, tutti con pari dignità ed ognuno con il suo compito ben preciso.
Seguirono poi, anni di alterne vicende sportive molti dei quali trascorsi nei gironi della 3° Categoria, ma non mancarono però anche le soddisfazioni della 2° Categoria conquistata e persa per ben due volte, ed alcuni campionati giocati con pieno merito tra le squadre Under 18 e 21.   Poi, perché non ci mancasse proprio nulla, l’U.S. Perarolo Calcio negli anni  novanta   gestì  con buoni risultati anche una squadra di calcio femminile , esperienza certamente difficile ma che poche altre società di calcio maschile si possono vantare di aver gestito.
Venendo ai  tempi più recenti, nel 2005 l’U.S. Perarolo cerca e trova una preziosa collaborazione con la Società Vigontina Calcio. Una collaborazione che pur rimanendo nell’ambito delle rispettive autonomie, stabilisce un legame forte e proficuo per quello che riguarda l’aspetto sportivo, specialmente nell’ambito del settore giovanile. Settore giovanile, al quale in tutti questi anni è sempre stato dedicato il massimo impegno ed un’attenzione particolare, e che per molto tempo è stato, ed ancora rimane,  il fiore all’occhiello della nostra Società sportivaInutile dire che il nostro settore giovanile è, e rimane lo scopo primario di tutto il nostro lavoro, lavoro certamente dedicato alla ricerca del risultato sportivo, ma soprattutto alla ricerca di quel momento di aggregazione tra i nostri giovani, per quello che deve essere la giusta realizzazione dei valori spirituali, umani, morali, di sacrificio, di condivisione con i quali un giovane deve sicuramente crescere per diventare un uomo, e questo nelle intenzioni dell’U.S. Perarolo Calcio è di anno in anno  il campionato più bello che si vuole  vincere .
Ultima   nota sportiva ma per questo non di secondo piano , segnaliamo a tutti che l’U.S. Perarolo annovera tra le Sue fila anche una squadra di calcio a “CINQUE”  che attualmente milita con pieno merito nel campionato nazionale di serie C2.
    
Detto tutto questo  vogliamo  sicuramente ricordare con piacere ed anche con tanta  malinconia e tristezza,  tutte quelle persone,  e negli anni sono state tante,  che purtroppo ci hanno lasciato, ma che  in cinquanta anni di calcio a Perarolo si sono  adoperate con grande impegno e con il solo e grande  spirito di volontariato per portare avanti questa importante opera.

Oltre a questi cari amici, ringraziamo certamente chi ancora oggi con tanto impegno e tanta passione permette il pieno svolgimento di tutte  le attività sportive dei ragazzi, ricordando a tutti, ma proprio a tutti,  ragazzi, genitori, mamme e perché no anche ai nonni, che l’U.S.  Perarolo Calcio, proprio perché inserita nell’ambito parrocchiale è aperta a tutti  coloro che amano lo sport,  il calcio, e soprattutto il bene dei nostri giovani, sempre e sottolineo sempre, tenendo conto dello spirito di volontariato che da sempre guida  la nostra  opera.

Pertanto chi è interessato, chi ha voglia di impegnarsi, chi ama lo sport e soprattutto i giovani e la loro riuscita umana e spirituale nella vita,  si faccia avanti a darci una mano che di sicuro sarà il benvenuto.

                                                                                                                     IL PRESIDENTE
                                                                                                              BRUNO ROMAGNOLLO.